Fiori di Bach: manuale online per conoscere ed usare la floriterapia di Bach
promemoriaUsa il promemoria per ricordare i fiori di tuo interesse!
 
 

Uso e preparazione dei Fiori di Bach

Assumere i Fiori di Bach è un atto d’amore verso noi stessi, ancor prima di essere una terapia.

La vita stessa nasce da un atto di amore che la natura perpetua generazione dopo generazione. Perciò l’assunzione dei rimedi floreali inizia proprio con questo atto, con l’azione volontaria di attenzione verso noi stessi, e con l’obiettivo di raggiungere una guarigione dai nostri sintomi e dai nostri disagi, ma anche e soprattutto dal bisogno di rimettersi in contatto con se stessi e con le proprie emozioni, perciò insieme alla loro assunzione, è opportuno diventare consapevoli del proprio modo di pensare e di agire.

Preparazione classica

Cosa serve

In commercio esistono varie ditte e differenti preparati, ma qui parliamo del metodo classico di assunzione dei fiori, non di miscele già pronte, di granuli o spray.

Per avere una boccetta da somministrazione c'è bisogno di:

  • una boccetta da 30 ml. con pipetta
  • acqua
  • brandy
  • le boccette dei singoli fiori (stock bottle) che ci interessano.

Si possono acquistare tutti i rimedi necessari e preparare da noi la boccetta per l'assunzione o farla preparare direttamente in erboristeria o in farmacia. Le prime volte è consigliabile far preparare la boccetta già pronta all'uso senza dover acquistare tutti i vari fiori.

Preparazione

Si prepara la boccetta per l'assunzione dei rimedi, riempendo una boccetta da 30 ml. con due terzi di acqua e un terzo di brandy, che ha la funzione di conservante. A questa miscela si aggiungono 2 gocce di ogni rimedio scelto prendendole dalla stock bottle (4 gocce per il Rescue Remedy).

Il numero massimo di fiori da mescolare insieme in ogni boccetta sono 5 o 6, raramente si consiglia di arrivare a 7.

Assunzione

Dalla boccetta così ottenuta, si consiglia di prendere i Fiori di Bach 4 gocce 4 volte al giorno, direttamente in bocca.

Al mattino a digiuno, e alla sera prima di coricarsi, sono i momenti importanti, le altre due volte, quando si vuole, possibilmente dando un certo ritmo agli orari.

E' possibile prendere i Fiori di Bach anche con una frequenza giornaliera maggiore qualora se ne senta il bisogno.

Spesso le prime due boccette di Fiori di Bach rimangono identiche nella loro composizione, ma ognuno ha una propria sensibilità e un proprio ritmo di reazione, perciò si potrebbe presentare il bisogno di rivedere qualcosa anche prima.

Per un uso limitato nel tempo dei fiori consulta come fare una preparazione estemporanea dei rimedi.